Manca meno di una settimana al fatidico 24 giugno, il giorno del rilancio dell'Alfa Romeo. È dall'estate del 2007, quando venne presentata la Fiat 500, che non si percepisce un eccitamento collettivo di questa portata. Il che è un segnale chiaro, chiarissimo, di quanto sia potente, forte e resistente la passione per l'Alfa Romeo. Nonostante tutto, verrebbe da dire. Ripenso alle dichiarazioni di Marchionne al Salone di Detroit del 2010: "C'è ancora gente che sogna un'Alfa che non può più esistere", oppure "Per fare delle auto che facciano concorrenza ai tedeschi ci vogliono i soldi e noi ne abbiamo già messi troppi nell'Alfa". Cinque anni dopo eccoci qui, alla vigilia della presentazione di un'Alfa Romeo che, per quel poco che ci è dato di sapere, sembrerebbe avere tutte le caratteristiche per dare sostanza ai sogni. E per ricordare Marchionne come l'uomo che ha ridato la trazione posteriore all'Alfa... Le aspettative sono evidentemente altissime, alimentate per lo più dai rumors, dalle pochissime informazioni e dalle tante congetture e speculazioni che circolano in rete (a proposito: enorme l'impegno della pagina Facebook "Alfa Romeo Project 952": so che ci tenete a essere citati, ecco fatto). Così, mi è venuta la curiosità di chiedervi quali sono le vostre aspettative su quest'Alfa Romeo, come ve la immaginate, cosa deve avere per essere una vera Alfa e come state vivendo quest'attesa. Su, aprite i vostri cuori (sportivi)!