In tutte le auto, anche le più amate, c’è qualche cosa che può non piacere fino in fondo. Il comando delle quattro frecce che non si trova mai quando serve, la retromarcia che non entra bene, il pedale del freno troppo vicino all’acceleratore se si hanno i piedi grandi… Sulla  vostra?

Quando tutto va bene ogni cosa sembra sempre perfettamente al suo posto, però chissà quante volte vi sarà capitato che nel momento del bisogno o della fretta vi siete accorti che non avete trovato facilmente il comando necessario a portata di mano. Oppure con i comandi di controllo ormai quasi tutti sul display centrale vi siete persi alla ricerca del punto da schiacciare sullo schermo?

Tutte le automobili, nessuna esclusa, hanno qualche cosa che non funziona o non si trova mai al posto giusto (che è poi giusto in maniera differente a secondo del modo di armeggiare di ogni singolo guidatore). La curiosità è capire che cosa voi cambiereste o sistemereste diversamente sulla vostra auto.

Da sempre i progettisti s’industriano per pensare a ogni cosa, però anche loro combattono con esigenze d’industrializzazione e debbono accettare dei compromessi, così capita che certe soluzioni non si rivelino ideali. In altri casi preferiscono non sporcare la scena (scusate l’espressione) e infilano qualche comando lontano dalla vista rendendolo di fatto introvabile soprattutto quando serve con urgenza. Ricordo che era un po’ il problema fino a qualche anno fa, dell’apertura dello sportellino del carburante, che finiva spesso nascosto negli angoli più improbabili. Un problema è quasi sempre trovare in fretta il comando delle quattro frecce quando si vede la strada bloccata davanti: la tensione sale veloce, lo sguardo non può abbandonare la strada e il triangolino rosso dov’è? La mano corre in alto, poi in basso, poi a destra , eppure fino a cinque minuti prima si sapeva benissimo dov’era, o si credeva di saperlo perché in fondo non ci si bada molto non usandolo (quasi) mai.

In passato i fumatori si lamentavano della posizione dell’accendisigari o della distanza del portacenere, problema risolto perché adesso non ci sono più. Oggi invece c’è semmai il posizionamento delle prese USB. E quando s’appanna all’improvviso il parabrezza e si viaggia spediti, armeggiare col touchscreen per indirizzare l’aria condizionata verso l’alto diventa complicatissimo.

Per tanti sono manovre naturali, ma per tanti altri no. E la lista diventa infinita. Ecco, il tema da bar della settimana è sapere se c’è qualcosa che migliorereste sulla vostra auto perché proprio non vi va giù. Ricordando sempre che l’auto perfetta per tutti non nascerà mai.