Opel Grandland Hybrid4 (2021)

Ogni tanto ritorna la voglia di bucare la notte per scoprire che cosa ci può essere davanti, e a prescindere da quello che viene illuminato dai fari. La nuova Opel Grandland ripropone il sistema “night vision” che è una bella novità per una vettura non premium.

Funzionerà davvero? Sicuramente sì, perché adotta il cosiddetto sistema passivo che ha una lunga vita alle spalle da quando debuttò sulle Cadillac nel 2000 e fu montato persino sulle LM che corsero la 24 Ore di Le Mans. È pratico perché si basa su una termocamera - una particolare telecamera sensibile alla radiazione infrarossa - in grado di rilevare gli oggetti con una temperatura diversa da quella dell'ambiente circostante.

Diciamolo pure, tutto quello che può aiutare nella guida di notte affascina perché a nessuno sfugge che le insidie sono continue e si nascondono alla vista: un pedone che attraversa in città, magari anche sulle quelle strisce ormai scolorite che sono una costante in troppi contesti, ma anche un ciclista che viaggia senza catarifrangente e pure sprovvisto di luci, e ancora un animale che si palesa all’improvviso.

Individuare gli ostacoli in tempo è il sogno di ogni guidatore anche se io, tutte le volte che ho avuto l’opportunità di guidare una vettura che era dotata del sistema “night vision” non ho mai avuto l’occasione di vederlo funzionare. Probabilmente perché ho avuto fortuna, oppure perché ho percorso strade con pochi pericoli. Ma resto un sostenitore di tutte le trovate che migliorano la sicurezza di chi guida. In questo senso, esigenza che mi porto dietro da quando correvo di notte nei rally, sono un grande utilizzatore dei fari abbaglianti (che stacco sempre e di fretta anche quando intravedo le luci di un’auto che sta per sbucare da una curva). Per me la luce è una vera necessità e di conseguenza adoro i nuovi fari allo xeno, con la loro luce quasi diurna, quelli a LED che non accecano chi arriva in senso inverso, e anche quelli laser per la portata estremamente lunga.

La nuova Grandland unisce alla “night vision” anche i fari attivi Intellilux LED, quindi mi sembra una bella opportunità e anche una buona ragione per considerarne l’acquisto. Direte che sono superato perché mi attirano di più le soluzioni più strettamente legate all’automobile di quelle maggiormente legate al divertimento a bordo? Siete nel giusto, ma non posso farci niente. Per me l’automobile resta sempre e comunque un mezzo che si sposta piuttosto che il salotto di casa.