La Porsche Carrera RS 2.7 del 1973 in asta da Finarte a Padova

A metà novembre Finarte metterà in asta una Porsche Carrera RS 2.7 del 1973 con un prezzo di stima tra i 700 e gli 850 mila Euro (più i diritti di aggiudicazione). Soltanto 4 anni fa un mio amico di Bologna aveva venduto sull’unghia una Carrera gemella per 450 mila Euro e ci parve il colpo del secolo…

Il mondo delle auto storiche continua a sorprendere alla faccia di chi insiste a parlare di una bolla che presto o tardi scoppierà. Magari succederà davvero, magari capiterà nel giro di pochi anni perché tutti i grandi collezionisti sono molto avanti con l'età e quando non ci saranno più loro è molto probabile che i loro gioielli vengano alienati dagli eredi così che all’improvviso una valanga di pezzi pregiatissimi arriveranno sul mercato portando grande scompiglio. Fatto sta che questo lo si continua a temere ma nel frattempo i prezzi continuano a salire.

Una sempre bellissima Ferrari 550 Maranello

Ricordo bene il 2014, quelli di Rossocorsa a Milano mi avevano proposto un affare: una bella Ferrari 550 mi pare del 1997. L’auto non era ancora contemplata tra le storiche e quindi per altri tre anni non avrebbe avuto l’esenzione del bollo che alcune Regioni abbonano dopo i 20 anni d’età per le vetture di interesse collezionistico, però il prezzo era molto invitante, sotto i 50 mila euro. La mia idea era di comperarla a metà con un amico, un po’ per piacere e un po’ per investimento.

Purtroppo quell’anno ho avuto un serio problema in famiglia, fortunatamente risolto, e per la testa avevo pensieri ben differenti dall’investire su una vettura come piacere e non come necessità. Morale non se ne fece nulla. Adesso quella Ferrari costa già il doppio. Avrei fatto un colpaccio, e come sempre mi succede non l’ho fatto.

Peraltro non possiedo nessuna vettura da collezione e ogni volta che mi affaccio a quel mondo mi ritraggo impaurito perché fatico troppo ad accettare i prezzi che girano. Li giudico sempre al momento e non sono capace di immaginare la loro evoluzione.

Con la mia Fulvia HF Gr.3 nel 1977. Venduta per un milione di lire ora vale 200 volte di più...

Mi capitò così anche nel 2005 quando mi proposero, bella com’era sempre stata, la mia ex Fulvia HF fanalone Gr.3 con cui avevo corso due anni e che avevo venduto a inizio 1978 per un milione di lire. Mi chiedevano 46 mila euro e io risposi che non ero mica matto pensando al prezzo che l’avevo ceduta. Adesso quell’auto vale ben oltre i 100 mila Euro e gli esperti mi assicurano che il suo valore crescerà ancora...

Noi iper prudenti che teniamo i soldi sul conto corrente a un interesse addirittura passivo non faremo mai affari. Forse è questione di DNA, forse semplicemente non siamo tagliati per gli investimenti; eppure quando vediamo valori di vetture che raddoppiano nel giro di cinque o sei anni restiamo basiti. E ogni tanto pure arrabbiati per non averci creduto. Ma rassegnamoci: non cambieremo mai.