In questi giorni ho provato, con molto piacere devo aggiungere, la nuova Serie 3 di Bmw con il motore due litri a gasolio. Non vi voglio parlare della vettura (bella) e nemmeno di come va (bene), ma di una scelta che mi ha abbastanza infastidito: quella di adottare un serbatoio troppo piccolo, appena 40 litri.

L’autonomia non è male, perché comunque l’auto percorre attorno ai 600 km con un pieno, però da macinatore di autostrade qual sono avrei preferito una distanza maggiore tra una sosta e l’altra al distributore, qualcosa più vicino ai 1000 piuttosto che ai 500.

Perché un serbatoio così piccolo? Perché le percorrenze si vanno sempre più allungando a parità di litri consumati, e colleghi delle prove mi hanno spiegato che questa è una scelta che sta intrigando molto i costruttori, al momento soprattutto i marchi premium tedeschi, per appesantire meno la vettura. Direte ma questo perché significa più prestazioni e minori consumi quasi che ogni viaggio sia un Gran Premio dove ogni cosa diventa un beneficio ai fini del risultato? No perché al passo di un guidatore che non corre ma transita, gli scarti sono minimi e la scocciatura è grande. Al contrario è importante che l’auto pesi meno perché in sede di omologazione si tarano i rulli, e il risultato garantisce numeri migliori riguardo consumo e inquinamento della vettura.

Però si può ovviare. Mi dicono infatti che al momento dell’acquisto il cliente può optare – ma non sempre - per un serbatoio più grande, quello delle versioni a benzina. Basta chiederlo. Ma io aggiungerei: basta saperlo.

Non sono infatti sicuro che tutti i venditori in concessionaria lo facciano presente, e non sono nemmeno sicuro che molti compratori ne siano al corrente. Quindi spargiamo la voce, tanto più che la differenza di prezzo (che a mio avviso nemmeno dovrebbe esserci) pare sia molto contenuta.

Però è anche giusto sapere che a mano a mano che i serbatoi dell’adBlue cresceranno di dimensioni - e bisogna accettare che succederà per rispettare i limiti sempre più stringenti riguardo gli ossidi di azoto - i serbatoi di gasolio potrebbero ridursi perché ricavare spazio è sempre più difficile; e riguardo le lunghe tratte senza soste bisognerà mettersi l’anima in pace.