Adesso raddoppiano gli importi delle sanzioni per chi parcheggia nelle zone riservate ai disabili.  ma anche se qualcuno ha gridato allo scandalo perché 168 Euro sono troppi, la vera vergogna è che si dovuti arrivare a questo perché ancora in tanti se approfittano dei più deboli.

Tra le diverse novità introdotte dal decreto infrastrutture appena approvato dal Governo c’è quindi la severità nei confronti dei troppi maleducati - ma per loro bisognerebbe usare definizioni molto più offensive - che per comodità sfruttano delle aree di sosta riservate portatori di handicap.

La piaga  è un male che riguarda molte regioni dello Stivale ed è addirittura imbarazzante che si sia dovuti intervenire in sede governativa per provare a porci rimedio. Lasciare libero quello spazio, infatti, sarebbe una semplice questione di educazione civica se non proprio un atto di doveroso rispetto per chi ha evidenti problemi di deambulazione, eppure il problema esiste, è diffusissimo e sbatte sempre contro la cronica assenza di agenti sulla strada a sanzionare chi sgarra.

Quello che succede poi con chi fa sfacciato uso del telefonino all’orecchio, con chi non segnala la svolta, con chi va in bicicletta sui marciapiedi o sotto i portici, con quelli che sfrecciano e si ammazzano sui monopattini e via andando con un interminabile elenco di infrazioni che implicano un controllo diretto e inflessibile assai scomodo da mettere in atto, preferendo piuttosto fare cassa con gli autovelox o con i divieti di sosta che oltretutto rendono di più.

Di villani che parcheggiano nelle aree riservate ai disabili ce ne sono troppi in giro ma al loro problema si aggiunge quello che la fanno quasi sempre franca. Ora, raddoppiare la sanzione ci fa dire che ben gli sta, ma se continueranno a farla comunque franca nel 99,9% dei casi anche l'aumento servirà ben a poco. Quindi raddoppiare le sanzioni è cosa buona e santa, ma anche aumentare i controlli è il minimo da parte degli agenti della Polizia Municipale. Più persone sulle strade e meno rinchiusa negli uffici è un refrain che suona da sempre, ma vi sembra, almeno dalle vostre parti, che le cose migliorino?