La Jeep, glorioso brand a stelle e strisce compie quest’anno 80 anni, e da 47 ha a listino un modello di grande successo: la Cherokee. Ebbene gli indiani se ne sono accorti adesso: Jeep non dovrebbe più chiamare le sue auto così perché Chuck Hoskin jr., il capo della nazione Cherokee nella riserva di Vinita in Oklahoma, è ricorso in Tribunale per uso improprio del nome.

Per il neonato Gruppo Stellantis è un fulmine a ciel sereno in quanto la diffida è arrivata a nome di 390 mila nativi stanchi, stando alla denuncia, di vedere il loro nome usato con fini commerciali. Una diffida che diventa spinosa perché i presunti danneggiati non chiedono un compenso economico, bensì di “avviare un dialogo sul tema dell’appropriazione culturale delle tradizioni dei pellerossa” aggiungendo anche che "Non ci onora legare il nostro nome a un'auto. Basta trarre profitto dalla nostra identità". Una motivazione che va diritta alla sensibilità del giudice e che mette in ambasce i legali del nuovo colosso dell'auto.

La prima Jeep Cherokee, nata nel 1974

Peraltro nell’ormai lunga storia del marchio, la prima Cherokee venne alla luce quando la Jeep era di proprietà dell'American Motors, terza azienda-mamma dopo l’originaria Willis e la Kaiser-Jeep. In seguito sono arrivate nel 1979 la Renault e nel 1987 la Chrysler, quindi nel 2009 la nascente FCA e adesso Stellantis.

Come finirà? Nessuno ha la sfera di cristallo ma è probabile che si finirà per arrivare a un ritiro della denuncia dietro un compenso economico piuttosto sostanzioso, ufficialmente non richiesto, ma che verrà tenuto segretissimo perché si potrebbero aprire mille altre contestazioni, tali da far tremare tutto il mondo automotive.

La questione dei nomi è sempre complessa: tutti i temi possibili sono stati scandagliati e usati. Pensate ad esempio che potrebbe succedere su tutte le località turistiche che sono state usate facessero come gli indiani Cherokee e dicessero che vogliono i danni per uso improprio del loro nome? Capirei quelli di Sorrento per l’uso sgangherato che ne ha fatto la Kia con la “Sorento”, ma sai che cancan se s’impuntassero tutti gli altri?

Ecco, per darvi un’idea, un elenco non completo di tutte le automobili che si sono portate o si portano addosso un nome legato a località nel mondo e immaginatevi il pandemonio...

Alfa R. Montreal
Austin Cambridge
Austin Devon
Austin Dorset
Austin Hampshire
Austin Hereford
Austin Somerset
Austin Westminster
Austin Atlantic
Bentley Continental
Bristol Britannia
Buick Riviera
Cadillac Seville
Chevrolet Corsica
Chevrolet Ipanema
Chevrolet Malibu
Chevrolet Montecarlo
Chrysler Wimbledon
Dodge Monaco
Ferrari Maranello
Ferrari Fiorano
Ferrari Portofino
Ferrari Roma
Fiat Duna
Fiat Elba
Ford Capri
Ford Cortina
Ford Granada
Ford Anglia
Honda City
Hyundai Santa Fe
Hyundai Tucson
Hyundai Veracruz
Lada Samara
Kia Rio
Kia Sorento
Mercury Capri
Morris Oxford
Morris Somerset
Nash Metropolitan
Nissan Murano
Panther Lima
Panther Rio
Porsche Cayenne
Renault Laguna
Renault Nevada
Seat Marbella
Seat Ibiza
Seat Malaga
Seat Cordoba
Seat Toledo
Seat Leon
Toyota Tundra
Triumph Dolomite
Triumph Toledo
Zastava Yugo